Piacere, sono
Giacomo Barbero
un giovane vignaiolo

Un sole caldo
Tepore dell’anima
L’uva sui tralci

Vangami nella polvere
Incalzami nel fango
Io ti darò molta uva


Moderna... per tradizione
l’azienda agricola di Giacomo Barbero affonda le radici in un glorioso passato ed in un sol tempo punta al futuro, declinando tecniche e sapori al passo con i tempi. L’intento è quello di proporre un vino che migliori le caratteristiche della terra roerina, impegnandosi con l’aiuto di fonti energetiche rinnovabili e trattando i vigneti con un impatto sempre minore sull’ecosistema di cui fanno parte.
Poche etichette, ma vinificate con la massima cura del dettaglio: “perché i dettagli fanno la perfezione e la perfezione non è un dettaglio“.


 

Guarda il video:
i vigneti (drone)

 

Sono Giacomo Barbero, un giovane viticoltore del Roero. Il mio personale legame con la terra e con la vite ha un’origine recente benché affondi le sue radici in un’eredità familiare di cui io sono la quarta generazione.

 
Mi sono impegnato in questa sfida avvincente ma complessa da pochi anni, ma l’impegno e la passione hanno già regalato diverse soddisfazioni, benché restino molti sogni nel cassetto ancora da realizzare.
Una spinta a ripartire dalla scommessa verso il futuro iniziata a fine ‘800, in una piccola cascina di San Grato di Valpone, fuori Canale d’Alba, dal mio bisnonno Giorgio Barbero: una sua vita incentrata sulla coltivazione dell’uva e la sua vinificazione.
Il mio intento – oggi – è quello di produrre un vino che sprigioni al meglio le caratteristiche della mia terra, impegnandomi a farlo con l’ausilio di fonti di energia rinnovabile e, con il tempo, a trattare i miei vigneti con tecniche sempre meno impattanti per l’ecosistema del quale fanno parte. Il mia idea di questo lavoro, infatti, si fonda sul concetto di responsabilità ambientale come elemento caratterizzante di ogni impresa.

My name is Giacomo Barbero, and I am a young winemaker from Roero.
My personal bond with the earth and with the vine has a recent origin although it has its roots in a family heritage of which I am the fourth generation.
I have been involved in this exciting but complex challenge for a few years, but the commitment and passion have already given me many satisfactions, although there are many dreams still to be realized.
My great-grandfather Giorgio Barbero pushed my great-grandfather Giorgio Barbero to restart from the bet towards the future that started at the end of the 19th century, in a small farmhouse in San Grato di Valpone, outside Canale d’Alba: a life of his centered on the cultivation of grapes and its vinification .
My intent – today – is to propose a wine that best releases the characteristics of my land, committing myself to do so with the help of renewable energy sources and, over time, to treat my vineyards with less and less impacting techniques. for the ecosystem of which they are part. My work, in fact, is based on the concept of environmental responsibility as a characterizing element of every company, headed by mine.