Langhe Nebbiolo


Re dei vitigni Piemontesi, del nebbiolo - vinificandolo come “Langhe Nebbiolo” - si è prediletta l’esaltazione dell’aroma primario di frutta e del suolo sabbioso che la terra di Valmaggiore (Vezza d’Alba) conferisce. La vinificazione e l’affinamento prevedono esclusivamente acciaio e vetro.
Il Nebbiolo è una delle varietà di vite che accomuna le sorti produttive delle colline alla destra e alla sinistra del fiume Tanaro e il Langhe Nebbiolo, così come quello d’Alba è l’esempio tangibile di questa comune vocazione alla qualità la sua zona di origine. Il Langhe Nebbiolo è un vino rosso in purezza di monovitigno. Esprime toni importanti è capace di resistere al tempo e di posizionarsi positivamente tra gli altri grandi figli del vitigno Nebbiolo. Si esprime al meglio dopo alcuni anni e questo dipende dai terreni in cui è nato. Il colore è rosso rubino poi granato, il profumo unisce i sentori fruttati del lampone, del geranio e della fragolina selvatica a quelli eterei e speziati della cannella e della vaniglia, il sapore, totalmente secco, si avvale di una struttura notevole, dove alcol, acidità ed estratto creano sensazioni di armonia ed eleganza.

Langhe Nebbiolo, che cos’è?

Tra le varie tipologie di vini che rientrano nella Doc Langhe, la più estesa delle denominazioni d’origine del Cuneese, il Nebbiolo d’Alba merita una posizione privilegiata. Ottenuto da uve Nebbiolo, da cui si ricavano prestigiosi Docg, come il Barolo, il Barbaresco e il Roero, viene prodotto nei 94 comuni corrispondenti al territorio delle Langhe.

 

SCHEDA

Langhe Nebbiolo Doc

Disciplinare di Produzione: D.M. 14 Dicembre 2010.
Vitigno: Nebbiolo dall’85% al 100%; per eventuale restante 15% possono concorrere uve da vitigni raccomandati e/o autorizzati, non aromatici.
Colore: rosso rubino, talvolta con riflessi aranciati.
Odore: caratteristico, tenue e delicato.
Sapore: secco, di buon corpo, vellutato.
Gradazione alcolica minima: 11,50% vol.


ACQUISTA
 

A proposito di Langhe Nebbiolo


Il Langhe Nebbiolo, servito a 18-20°C, è un vino che può accompagnare un intero pasto trovando perfetto abbinamento con piatti di pasta, risotti, carni bianche e rosse, formaggi saporiti e di media stagionatura.

 

Something about the wine

King of Piedmontese vines, this Nebbiolo – vinified as “Langhe Nebbiolo” is the exaltation of the primary aroma of fruit and the sandy soil. The vinification and aging take place exclusively in steel and glass.
It is one of the vine varieties that unites the productive destinies of the hills to the right and left of the Tanaro river and the Langhe Nebbiolo. As well as that of Alba is the tangible example of this common vocation for quality its area of ​​origin.

Langhe Nebbiolo is a single-variety red wine in purity. It expresses important tones and is able to withstand time and positively position itself among the other great sons of the Nebbiolo grape. It is best expressed after a few years and this depends on the land in which it was born. Color is ruby ​​red then garnet. The scent combines the fruity scents of raspberry, geranium and wild strawberry with the ethereal and spicy ones of cinnamon and vanilla. The flavor, totally dry, has a remarkable structure, where alcohol, acidity and extract create sensations of harmony and elegance.

A few pairing ideas

Langhe Nebbiolo, served at 18-20 ° C, is a wine that can accompany an entire meal, finding a perfect match with pasta dishes, risottos, white and red meats, savory and medium-aged cheeses.

Why nebbiolo?

Nebbiolo is thought to derive its name from the Italian nebbia or Piedmontese nebia, meaning “fog”. During harvest, which generally takes place late in October, a deep, intense fog sets into the Langhe region where many vineyards are located. Alternative explanations refers to the fog-like glaucous veil that forms over the berries as they reach maturity, or that perhaps the name is derived instead from the Italian word nobile, meaning noble.